Condividi


“Uno dei nostri impegni prioritari è la ripubblicizzazione effettiva dell’acqua. E’ fondamentale dare voce ai 27 milioni di italiani che con il referendum hanno detto no alla privatizzazione. Non può essere il mercato a gestire beni e servizi essenziali come l’acqua. La gestione attraverso società private (con o senza la partecipazione pubblica) ha tutelato l’interesse dei soci ai dividendi. Non possono essere i cittadini a pagare il debito e la cattiva gestione dovuta alla incapacità e noncuranza dei nostri amministratori. Occorre prefigurare un disegno di ripubblicizzazione di tutti i servizi locali prevedendo strumenti per la partecipazione diretta ed effettiva dei cittadini nelle scelte gestionali, di pianificazione e programmazione.
Ci rivolgiamo quindi a tutti i movimenti, associazioni e singoli cittadini che negli anni si sono battuti per l’acqua pubblica. Invitiamo tutti e tutte a collaborare insieme affinché si possa riprendere il disegno di legge di iniziativa popolare nella sua versione originaria, precedente alle modifiche peggiorative subite in IV Commissione. Occorre lavorare insieme per far approvare in Assemblea della Regione Siciliana una legge che assicuri la tutela della risorsa idrica e la sua ripubblicizzazione. L’appuntamento è fissato per domenica 18 novembre alle 10.30 a Caltanissetta. La sede dell’incontro sarà specificata nei prossimi giorni.” Gruppo M5S all’ARS