Condividi

E’ una strage delle imprese che porta l’economia al collasso. Non c’è più tempo! Fuori dall’euro per salvare le imprese del Made in Italy e recuperare la nostra identità. Leggi anche l’approfondimento sulla strage delle imprese italiane causata dall’euro

“Nessun segnale di ripresa da parte dell’industria made in Italy. Settembre fa peggio di anche agosto e su base annua il dato è il più pesante degli ultimi 12 mesi. La produzione è calata dello 0,9% congiunturale a settembre (indice destagionalizzato, a parità di giorni lavorativi) ed è salita dello 0,1% tendenziale (indice grezzo). Da inizio anno, complessivamente, l’indice è calato di 2,5 punti a quota 89,8 punti: è il dato peggiore dal settembre 2012. Lo rende noto l’Istat, spiegando che l’indice corretto per i giorni lavorativi, invece, (22 contro i 21 di settembre 2013) segna una calo tendenziale del 2,9%, il peggiore da un anno. Nel trimestre luglio-settembre il calo è stato dell’1,1% congiunturale, il peggiore dal quarto trimestre 2012, così come nei 9 mesi (-1,1% tendenziale grezzo). A preoccupare gli addetti ai lavori è il fatto che la produzione industriale a settembre abbia variazioni negative in tutti i comparti. A scendere più di tutte è la produzione di beni di consumo (-3,2%), seguita dai beni strumentali (-2,4%), l’energia (-1,5%) e in misura “più lieve”, i beni intermedi (-0,8%).” leggi tutto