Condividi
Intervista a Eric Hobsbawm
(16:00)

Il blog ha intervistato Eric Hobsbawm, uno dei più grandi storici viventi di formazione marxista, nel giorno del suo 94° compleanno in occasione del suo ultimo libro “Come cambiare il mondo. perché riscoprire l’eredità del marxismo“. Hobsbawm ipotizza una deriva verso destra dell’Europa nei prossimi anni per motivi legati alla depressione economica e alla ricerca di sicurezza e una stagnazione della UE, appesantita dal suo continuo allargarsi ad Est e dalla mancanza di una comune visione politica. I movimenti, inoltre, si svilupperanno maggiormente nelle aree dove è più alta la percentuale di giovani, quindi nel Nord Africa e nei Paesi in via di sviluppo. Ma, soprattutto, Hobsbawm, che ci tiene a precisare che è uno storico e non un futurologo, ci parla di cosa è diventato oggi il marxismo e quali sono i suoi effetti.

Intervista a Eric Hobsbawm:

Il marxismo oggi (espandi | comprimi)
Eric Hobsbawm: Sono Eric Hobsbawm, uno storico molto anziano. Per caso voi mi avete telefonato proprio nel giorno in cui celebro il mio novantaquattresimo compleanno. Ultimamente ho scritto maggiormente sulla storia dei movimenti sociali e la storia generale dell’Europa e il mondo nel 19° e 20° secolo. Penso che tutti i miei libri siano disponibili in italiano e che diversi degli stessi abbiano riscontrato un certo successo.
Blog: Il marxismo può essere considerato un fenomeno post ideologico?


L’Europa va a destra? (espandi | comprimi)
Blog: In Africa settentrionale e in Paesi europei come la Spagna, la Grecia e l’Irlanda, i movimenti giovanili nati online vogliono un cambiamento radicale delle scelte sociali. Nel frattempo Spagna, Ungheria e Finlandia si spostano a destra, la Danimarca ha chiuso i confini Schengen e in Francia il partito nazionalista di ultradestra potrebbe vincere le elezioni presidenziali. Non è una contraddizione?
Eric Hobsbawm: Non direi. Direi che questi siano fenomeni di altro tipo.

L’Europa immobile (espandi | comprimi)
Blog: Come valuta la UE e i risultati ottenuti finora? Pensa che la UE si consoliderà o tornerà un semplice raggruppamento di Stati?
Eric Hobsbawm: Io penso che la speranza di trasformare l’Unione Europea in qualcosa di più di un semplice alleanza di Stati e una zona di libero scambio dovrà essere dimenticata.