Condividi


In Italia le opere pubbliche costano 4/5 volte di più che negli altri Paesi e non finiscono mai. Sfidano i secoli. Le centrali nucleari saranno completate quando l’uranio sarà esaurito. Non produrranno energia, ma la Confindustria avrà prodotto decenni di utili.
“Quanto costeranno le centrali nucleari visto come lievitano i costi in Italia grazie alla corruzione politica? La Tav doveva costare 5 miliardi ma l’aumento dei costi a km è vertiginoso: la Torino-Milano passa da 1.074 milioni a 7.778; la Roma-Napoli da 1.994 milioni a 6235, la Roma-Firenze da 51 a 754 milioni. Il totale da 14.159 milioni a 87.850. In Giappone la linea ad alta velocità è costata solo 8,5 milioni al km, in Francia 9,7 milioni, in Spagna 9,2 milioni. Noi andiamo dai 30,5 milioni al km della Roma-Napoli fino ai 62,7 della Torino-Milano, arrivando ai 76,3 della Firenze-Bologna. I tempi: la Tokio-Osaka (550 km) ha richiesto 6,2 anni, la Parigi-Lione (417 km) 7,9 anni, la Madrid-Siviglia (471 km) 7,2 anni. E noi? Per i 78 km della Bologna-Firenze ci hanno messo 10,7 anni per la progettazione e si stima e 12,9 anni per la realizzazione, la Roma-Napoli 8,2 anni per la progettazione e 12,5 anni per la realizzazione. Supposto mai che saranno finite, non sarà tra 5 anni né 10, e a quel punto di uranio non ce ne sarà più un grammo.” viviana v., Bologna