Condividi

Il Parlamento del Regno Unito invierà la settimana prossima un robot a testimoniare sull’intelligenza artificiale, robotica e quarta rivoluzione industriale.

Il robot in questione è Pepper, un robot sviluppato da SoftBank Robotics. Pepper fa parte di un progetto di ricerca internazionale che sviluppa i primi robot al mondo culturalmente consapevoli volti ad assistere con cura le persone anziane. Il Comitato sentirà quindi parlare del suo lavoro e del ruolo che l’automazione e la robotica potrebbero avere sul posto di lavoro e in casa.

Ma il fatto di chiamare come testimone un robot sembra a tutti un’idea orribile.

Per quanto possa sembrare divertente, la testimonianza potrebbe fuorviare seriamente l’opinione pubblica sulle capacità dell’intelligenza artificiale. Allo stato attuale, l’intelligenza artificiale non è abbastanza avanzata da formulare pensieri originali o improvvisare oltre ciò che il robot è programmato per dire o fare.

Sfortunatamente, la mossa ha già causato confusione. Come l’Independent, che si chiede se Pepper sarà pre-programmato per rispondere alle domande o se si baserà sull’intelligenza artificiale per rispondere.

L’annuncio è stato criticato dalla comunità di ricerca di intelligenza artificiale e bollata come una trovata pubblicitaria. “I robot moderni non sono intelligenti e quindi non possono testimoniare in alcun modo significativo”, ha detto il ricercatore Roman Yampolskiy.

La questione è che le entità pubbliche e private, che lavorano per far progredire, implementare e regolare l’intelligenza artificiale e la robotica, hanno la responsabilità di educare e comunicare correttamente al pubblico, ciò che queste tecnologie possono o non possono fare.