Condividi


Nel video: “Raduno di estrema destra a Gyongyospata, Ungheria”

“Se si vuole depotenziare la fortissima spinta ultranazionalista di questi ultimi anni l’Europa deve rivedere le politiche sociali e di sviluppo. E’ necessario avere più posti di lavoro,specie per i giovani e che abbiano un potere d’acquisto che li renda economicamente indipendenti. Inoltre per depotenziare le spinte razziste è ora di mettere nel cassetto la visione buonista verso l’immigrazione incontrollata. Fermare l’ascesa delle destre illiberali è ancora possibile, ma solo quando daremo risposte concrete e non di facciata all’esigenze dei popoli europei. Prendiamo una madre precaria che non trova posto per il suo unico figlio faticosamente avuto in tarda età che si ritrova magari con lo sfratto e senza asilo nido perchè occupato da figli di stranieri… Cosa volete che pensi? W la società multiculturale? W i cittadini del mondo? O abbraccerà sentimenti al limite della xenofobia vedendo nello straniero un nemico? E’ questo che sta accandendo e per interrompere questo meccanismo non bastano manifestazioni culturali e film..Servono risposte, risposte concrete. Servizi per le famiglie europee in difficoltà e lavoro…altrimenti cari amici …prepariamoci a fare delle belle passeggiate al passo dell’oca!”. Mario Cervo