Condividi


In autunno ci sono due appuntamenti da non perdere. L’ideatore e l'”utilizzatore finale” di Forza Italia possono finire dentro, o quasi dentro. Il processo di appello a Dell’Utri a Palermo deve confermare, o meno. i nove anni di condanna in primo grado per frequentazione mafiosa. Sappiamo già che, nel caso di condanna, riceverà una telefonata di stima istituzionale di Casini, Azzurro Caltagirone, come avvenne in primo grado. A Roma la Corte Costituzionale si pronuncerà invece sul Lodo Alfano. Alcuni giudici hanno già pasteggiato con l’imputato Berlusconi, altri si spera non ancora. Se la Corte, come sarebbe ovvio e auspicabile anche secondo il parere di 100 costituzionalisti, dichiarerà il Lodo Alfano incostituzionale. In quel caso Accappatoio Selvaggio sarà un pubblico corruttore e Napolitano un compagno che sbaglia. Il pendolo della Storia si muove, adagio, ma si muove.