Condividi
Il popolo è sovrano
(27:02)

Intervento integrale di Beppe Grillo all’ultima puntata di Annozero del 9 giugno 2011:

La RAI è finita (espandi | comprimi)
Intervistatrice – Bilancio di fine anno accademico, com’è andato quest’anno?
Beppe Grillo- Innanzitutto ringrazio dell’ultima ospitalità che mi fate, vorrei fare un’intervista all’insegna della pacatezza, non gridare perché sono contro questa politica urlata, basta, bisogna finirla. Innanzitutto vorrei ringraziare tutti dell’ascolto in questo momento che ha questa trasmissione,

La metastasi delle società private dell’acqua (espandi | comprimi)
Intervistatrice – Questi sono i tentativi del centro-destra…
Beppe Grillo- Centro-destra e centro-sinistra! Guarda che qui i partiti non sono tutti uguali, né destra né sinistra perché per l’acqua se andiamo a vedere c’entra molto più il centro-sinistra che il centro-destra, parliamo del PD.

I cittadini nelle società di gestione dei beni pubblici (espandi | comprimi)
Intervistatrice – Renzi parla della sua onestà e dice: Grillo non è affidabile, non è coerente..
Beppe Grillo- Io non sono un Sindaco, sono un comico, non sono affidabile! Non sono affidabile per niente, sono il più disonesto del mondo, va bene? Non dovete votare me, non sono candidato, mi guadagno i soldi con il mio lavoro, pago le tasse, con queste tasse paghiamo gli stipendi di questi ebetini di Firenze,

Gli inciuci dei partiti (espandi | comprimi)
Intervistatrice – Quindi lei è convinto che questo referendum ha un peso politico, no? Avrà un peso politico? Allora perché Di Pietro proprio adesso dice: bisogna, depotenziare il significato politico…
Beppe Grillo- Questa è la più grande mossa di democrazia, Di Pietro ha fatto un referendum sull’acqua che poi gli ha cassato la Cassazione perché voleva mantenere il 7% degli investimenti, lui era dall’altra parte, poi si è rinsavito,

Politica senza soldi (espandi | comprimi)
Intervistatrice – Ma qual è la fase costruttiva?
Beppe Grillo- La fase costruttiva è dare in mano la gestione della politica e del bene comune ai cittadini, non ai partiti politici, è questo il grande cambiamento, di questi non ne voglio parlare, me li tirate sempre fuori perché non avete neanche organicamente le parole per discutere di una politica nuova.