Condividi

I Paesi Bassi, sempre in prima linea nelle iniziative tecnologiche sostenibili e pro-ambiente, sorprendono ancora una volta il mondo con un progetto audace: la costruzione del primo impianto solare galleggiante al mondo.

Chiamato Zon-op-Zee (Sole sul mare), l’impianto galleggiante sarà costruito interamente sul mare. La Cina e il Regno Unito hanno già costruito impianti solari su superfici d’acqua, ma lo hanno fatto nei laghi e solo per scopi accademici.

L’impianto sarà realizzato entro il 2022. Si tratta di una partnership tra il settore privato, i centri di ricerca specializzati nei Paesi Bassi e l’Unione europea e il governo di Amsterdam.

Zon-op-Zee avrà 2.500 metri quadrati di pannelli solari entro il 2022 e le prestazioni dei pannelli saranno fino al 15% più elevate e più efficienti di quelle che sono in funzione a terra.

L’Università di Utrecht è stata l’istituzione responsabile per supportare scientificamente l’intero progetto. Per sostenere gli studi di fattibilità di Zon-op-Zee, l’Università ha invitato esperti di ecologia marina che ora monitorano e valutano il potenziale impatto ambientale di un impianto solare di tale ampiezza in alto mare.