Condividi


Alla manifestazione del primo maggio a Torino ha sfilato la forza pubblica, ormai sempre presente alle ricorrenze istituzionali. Il corteo è stato caricato più volte, la festa l’hanno fatta ai lavoratori e ai disoccupati. Fassino sul palco a promettere lavoro, lavoro, lavoro, circondato da agenti di polizia e forze antisommossa, e sommerso da un uragano di fischi. Pallido e iroso ha detto “Chi fischia non ha capito“, invece avevano capito benissimo.