Condividi

Un nuovo servizio di consegne è stato lanciato nel Regno Unito, nulla di strano se non fosse che la compagnia ha zero dipendenti per la consegna. Infatti ci pensano i robot.

I residenti possono ricevere i pacchi inviati a un deposito e ricevere una notifica una volta arrivati. Possono quindi ricevere gli oggetti consegnati alla loro porta da un robot, in un momento a loro scelta. Un abbonamento mensile di circa 10 euro copre le spese di un numero illimitato di consegne.

Il servizio verrà lanciato anche a San Francisco entro la fine dell’anno.

Una volta ricevuta la posizione per una consegna, i robot autonomi (sembrano scatole su ruote) si dirigono verso l’indirizzo. Sono in grado di attraversare la strada e farsi strada tra la gente o gli animali grazie a sensori a ultrasuoni, nove telecamere, radar e GPS. I clienti sbloccano il robot utilizzando un codice personale che ricevono tramite l’app.

La società dietro il servizio, Starship Technologies, è ben lungi dall’essere l’unica azienda che lavora sulle consegne con robot. Ma è la prima a mettere sul mercato un servizio completo al pubblico.

Ovviamente sono stati fatti numerosi test, i robot hanno accumulato 125.000 miglia in 20 paesi da quando la società ha iniziato la sperimentazione quattro anni fa.

Oltre il fattore novità, quanto è utile questo servizio?

Le consegne mancate o tardive sono il problema del settore, che così sembrano essere sorpassate, visto che il robot può consegnare ovunque e non solo presso un indirizzo.