Condividi


Il consigliere comunale Giovanni Favia della Lista a Cinque Stelle di Bologna si è recato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore. Ha trovato un “Tardo Soccorso” con ore di lista d’attesa da far impallidire i voli dell’Alitalia e tali da rallegrare i becchini. Infatti, dopo 4/5/6 ore di attesa il paziente è più morto che vivo. Solo dopo la pubblicazione del suo video i responsabili si sono mossi. Loro non si arrenderanno mai e neppure i nostri consiglieri comunali!
“Le visite, “armati” di videocamera, del gruppo beppegrillo.it al pronto soccorso del Maggiore hanno sortito gli effetti desiderati: consiglio comunale, provinciale e regionale hanno messo all’ordine del giorno la questione.Mi rattrista la reazione del collega Melega durante il consiglio: piuttosto che parlare dei problemi del pronto soccorso, ha censurato i metodi che li hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica. Adattiamo il famoso detto: “quando i grillini indicano la luna il consigliere Melega guarda il dito….” . Ascoltare, andando sul territorio, i problemi dei cittadini, documentarli e portarli nelle istituzioni con i mezzi che le nuove tecnologie e il web è dovere di ogni consigliere. Guardandomi intorno in questi primi mesi di mandato, non ho certo avuto l’impressione che i miei colleghi condividano questa ovvietà.” Giovanni Favia.