Condividi


Il ragazzo trascinato via di peso da agenti in borghese a Messina si chiama Davide Mangano. Voleva fare una domanda al ministro Alfano. Chiedergli come concilia la lotta alla mafia con la coesistenza con lo psiconano. Lo stesso che ha definito eroe il suo ex stalliere, quello che si occupava di “cavalli“, il mafioso omicida Vittorio Mangano. Davide non è riuscito a fare la domanda. Afferma di essere stato schiaffeggiato e preso a pugni in questura senza poter contattare nessuno per due ore. Il referto ospedaliero ha riportato quattro giorni di prognosi. Davide ha deciso di sporgere denuncia. Il blog vi terrà informati.