Condividi

La Marcegaglia degli inceneritori ha detto al’assemblea di Confindustria che il bene più prezioso è la coesione sociale. In altre parole: se le fabbriche continuano a chiudere, l’incolumità di manager e imprenditori è a rischio. La neo velina Marcegaglia ha chiesto allo psiconano di intervenire e di fare presto. In altre parole: lo Stato si indebiti per distribuire commesse per nuovi inceneritori, viadotti, centrali nucleari.
Il primo azionista di Confindustria è lo Stato attraverso concessioni di beni pubblici, come le autostrade, l’acqua, la connettività e investimenti a fondo perduto. Testa d’Asfalto è il garante del flusso di denaro pubblico verso Confindustria. Il discorso con cui ha attaccato giudici e Parlamento è stato applaudito a scena aperta dagli imprenditori. Un corruttore, un prescritto, un esperto di falso in bilancio. Uno di loro!
Alfonso è invece uno degli altri. Disoccupato, famiglia a carico. Vende rene a prezzo modico.

Testo dell’intervista:

Blog: Alfonso Siminoli di Prato,ci ha interpellato nei giorni scorsi con una mail allarmante. Lei ha dichiarato di voler mettere in vendita un rene. Ci vuole spiegare un attimo?
Alfonso: il discorso è questo: io fino a cinque o sei anni fa ho sempre lavorato e ora avendo 50 anni tutte le ditte mi chiudono le porte in faccia non riesco a trovare lavoro, ho sei persone in casa di cui due minori sono in difficoltà estrema, sto cercando qualcuno che mi possa dare un lavoro, un aiuto minimo in modo che possa mandare avanti la mia famiglia
Blog: lei di cosa si è occupato fino a cinque anni fa?
Alfonso: io ho lavorato presso un corriere, trasportavo prodotti dolciari a Bologna, Ferrara, Ravenna, andavo al Sud e dappertutto, poi ho lavorato in un bar come addetto ai tavoli, un po’ in pizzeria ristorante sempre sottoposto. Anche questo bar pizzeria ha chiuso e ora cerco dappertutto ma non riesco a trovare nulla in nessun modo
Blog: perciò sono cinque anni che lei cerca un impiego e non lo trova?
Alfonso:sono cinque anni sì
Blog: soltanto a Prato?
Alfonso:Prato, Firenze un po’ dappertutto in Toscana, se io trovassi lavoro andrei anche a Milano o Torino basta trovare lavoro
Blog: ma soltanto nel settore trasporti o anche in altri settori?
Alfonso:io ho fatto muratore, trasporti, cameriere, barista, ho fatto vari lavori
Blog: ma in questi cinque anni come ha fatto ad andare avanti con la famiglia?
Alfonso:avevo preso una buona liquidazione, ai tempi prendevo tre milioni al mese, ai tempi della lira, mi sono rimasti circa 15 milioni che in questi ultimi anni ho utilizzato arrivando proprio allo stremo. Ora faccio fatica anche amettere da mangiare sul piano cottura. Ora è un casino
Blog: ma chi lavora in casa sua?
Alfonso: solo mia moglie con uno stipendio di circa 650 euro al mese, e siamo sei persone coi bambini. Ma non bastano neanche per pagare le bollette
Blog: la casa è vostra?
Alfonso: la casa è in affitto è quella che mi salva un po’ fra condominio e affitto pago meno di cento euro altrimenti sarei già in mezzo a una strada, una casa popolare data dal comune,aanche dal condominio mi vogliono buttare fuori, ho tremila e rotti euro da pagare… 3245 euro di condominio tutti da pagare bollette, mi sono arrivati pure 400
euro di acqua da pagare entro 60 giorni altrimenti me la staccano…
Blog: il comune non vi aiuta?
Alfonso: il comune se ne lava le mani non hanno fondi Daniele! Che pensi che non sia già andato a domandare a loro? Se ne lavano le mani tutti nessuno ti vuole aiutare… O mangio o pago le bollette poi dove arriverò arriverò…Ho cinque figlioli e una nipotina di quasi due anni. La più grande, quella che ha la bambina, ha 24 anni, un’altra figliola di 17 anni, un altro bambino di 10 anni, una nipotina di un anno e mezzo e io mia moglie che si sta arrangiando presso una famiglia che ha una figliola disabile, è da due anni che lavora queste sono le buste paga che piglia mia moglie: 830 euro per 25 ore al mese la busta paga è 730 euro al mese siccome conosco anche dei corrieri, visto che ho la patente C
qualcuno qualche volta mi ha anche fatto anche lavorare qualche giorno, ma ora che c’è questa crisi è fermo proprio totalmente il lavoro e io. Anche perché preferiscono chiamare i loro
dipendenti e non me un giorno sì e 20 giorni no, e ora che hanno chiuso tutti i ponti sono rimasto proprio fermo
Blog: mentalmente come affronta questa situazione?
Alfonso: fino a quattro mesi fa ero un po’ più ottimista, ora invece sono arrivato al punto di essere seguito da uno psichiatra anche perché sto andando in depressione. Non so più come sbarcare il lunario, non so più che fare anche perché sono disposto a fare quella pazzia di vendere un rene in modo che possa averlo qualcuno che ne ha bisogno, non per lucrare, ma almeno credo che in questo modo qualcuno possa darmi un aiuto economico, in modo che in famiglia possa sbarcare il lunario perché così si sta solo morendo e non si va più avanti
Blog: ma lei sa che è illegale mettere in vendita gli organi in Italia?
Alfonso: sì lo so ma io sono disposto a partire per Chiasso, in Svizzera come mi hanno detto perché sono troppo in difficoltà
Blog: ma lei questo annuncio lo ha pubblicato anche su Internet?
Alfonso: l’ho pubblicato dappertutto, l’ho messo su ebay e appena lo vedranno di sicuro mi chiameranno… ho scritto a delle persone un po’ famose perché mi diano una mano, non voglio l’elemosina voglio soltanto che loro possano conoscere qualcuno che mi dia la possibilità di inserirmi in qualche cosa perché una persona a 50 in Italia si può solo sparare con la famiglia e senza lavoro
Blog: e la famiglia cosa le dice?
Alfonso: la mia famiglia ha visto il mio stato – vede che sono usciti tutti? – hanno visto come sono messo e mi fanno forza ma la forza loro serve fino a un certo punto perché tutti i giorni per apparecchiare tavola devo andare io a fare la spesa. Finora ho dato una mano ora le cose stanno andando sempre peggio ora sono al collasso fisicamente e psicologicamente
Blog: ma al supermercato come fa a pagare?
Alfonso: al supermercato compro della roba che costa meno come il pane poi quando vedo qualcosa per la mia nipote cerco di portarla via m’hanno anche preso una volta, ho fatto una figura! Non avevo neanche i soldi loro m’hanno fatto un’offerta.
Blog: ha avuto dei guai?
Alfonso: noo il direttore si è commosso perché non era un furto a base di lucro DVD o cose varie è un furto per mangiare non bevo e non fumo ecco perché voglio donare un rene perché sono sano finora con la testa ancora sì però non so ancora dove posso arrivare, sono a pezzis’è accorto pure lo psichiatra che sono a pezzi infatti devo andare il 24 maggio, sono andato il 14, ho il foglio in tasca. Mi ha dato dei medicinali, ma io non li sto pigliando. Non dormo più neanche la notte. Mi ha dato delle gocce per dormire mi dice di stare tranquillo di non fare pazzie, qualsiasi cosa di cui ho bisogno andare da loro, ma io sarei sempre da loro ora! Con i problemi che ho
Blog: vuole lanciare un appello alla Rete?
Alfonso: io non chiedo elemosina, io cerco qualcuno che mi possa dare una mano per un lavoro. Non voglio offerte da nessuno vorrei solo cercare di riuscire di continuare a mandare avanti la mia famiglia come ho fatto finora altrimenti non so dove va a finire questa cosa
Blog: anche lontano dalla sua città?
Alfonso: dappertutto cerco qualche anima buona che mi possa dare una mano che io non deluderò per nulla. S’accorgerà che persona sono, sono un lavoratore se mi metto muratore, facchino, camionista, qualsiasi cosa. Parto di qua di giorno di notte, volo laggiù, mi trovo un posto letto verrò via il venerdì sera se è il caso lavoro anche il sabato pur di trovare qualcosa per cercare di mandare avanti la famiglia. Non voglio andare ai supermercati e pigliare un chilo di pane, o magari una simmenthal, un tonno o i formaggini per il bambino… non voglio arrivare a questo punto! Non ci voglio arrivare, perché lì a quel supermercato non ci sono più andato.Mi hanno fatto un’offerta mi hanno fatto la spesa m’ha detto non ti preoccupare capisco queste cose
Blog: secondo lei negli ultimi 30 anni cos’è cambiato in Italia?
Alfonso:le cose vanno sempre peggio Daniele secondo me. Vanno sempre peggio
Blog: i vicini di casa?
Alfonso: i vicini di casa pensano soltanto a sé. La gente è cattiva Daniele, non tutta è però c’è gente cattiva, gente che godrebbe vederti star male anche a loro ho chiesto, c’è una ditta di tessile qui di fronte ho chiesto al fornaio qui al primo piano che va in pensione, se vuole farmi andare a me, se mi vuole dare invece di 100 anche solo 50 è uguale. No ma sai ho già trovato…Se li passano fra sé i parenti capito? Mia moglie mi vede ora io ho mangiato ma in questa pancia accumulo tutto un nervoso Daniele, sono troppo a pezzi psicologicamente! Altrimenti non avrei scritto a mezzo mondo, io dico qualcuno, qualcuno mi darà un’opportunità? Non dico tanti ma almeno uno, io non so che dirti guarda..e ora devo andare il 24 dal dottore mi vuol rivedere. Se ho bisogno devo andare da lui ma a fare che? a pigliare altri medicinali? non li piglio per nulla guardi…