Condividi


Le piantagioni OGM stanno crescendo in modo esponenziale nei Paesi in via di sviluppo. Gli Stati Uniti sono il centro del contagio con 69 milioni di ettari già coltivati a OGM. In Europa, grazie all’opposizione dei movimenti, la crescita è rallentata. Nei Paesi dove si soffre la fame vi è invece la maggior diffusione dell’OGM. Le multinazionali avranno in futuro diritto di vita e di morte su intere popolazioni (le più povere) attraverso la vendita di semi e la scomparsa della biodiversità. Il prossimo “target” sono le Filippine con il “golden rice“, il riso d’oro, con geni per produrre beta carotene.
Leggi il rapporto annuale dell’ISAAA (International Service for the Acquisition of Agribiotech Application).