Condividi


C’è una Regione italiana che non soffre la crisi, è il Veneto che può permettersi di destinare 300.000 euro alla caccia. Il cassintegrato, o il disoccupato, si sentirà meglio quando all’alba, all’uscio di casa, udrà il rumore dei fucili che sparano ai pochi animali sopravvissuti alla cementificazione e all’inquinamento.
“Nel Veneto post-alluvione l’anno inizia con 300 mila euro per aiutare la caccia. “GEAPRESS – Ancora non curate tutte le ferite e risarciti i danni della recente alluvione nel Veneto, e la Giunta regionale guidata dal Governatore Luca Zaia trova i fondi per l’ennesimo finanziamento di migliaia di euro alle attività delle associazioni venatorie, queste ultime evidentemente ancora assai potenti sul territorio. Sul primo bollettino ufficiale della Regione Veneto del 2011 si trovano due delibere di giunta che elargiscono oltre 300 mila euro per utilissime finalità pubbliche, a favore dell’attività venatoria ed eventi di promozione della caccia.” Sara’ per tenere lubrificate le 10mila baionette?”
Beppe A
Ps: Informatevi su come difendervi dalla caccia