Condividi


In Iraq e in Afghanistan le elezioni durano un giorno e le urne sono trasparenti, anche grazie anche ai nostri militari. Da noi durano mesi e i voti sono interpretati. Richiamiamo in patria l’esercito!
“Come diceva Don Abbondio, se uno il coraggio non ce l’ha non se lo può dare. Detto questo,se avrete notato,persino a Kabul ed a Bagdad le elezioni incominciano al mattino e terminano il pomeriggio,e le urne sono recipienti di plastica trasparente.Da noi durano un giorno in più ed i contenitori delle schede sono scatoloni di cartone o ,nella migliore ipotesi, cassette di legno che risalgono ai Borboni. Ma dove vogliamo andare!!!” sergio simone