Condividi

In un momento in cui Internet e i social media sono spesso accusati per il loro impatto sulla salute mentale, tra cui depressione, ansia, sentimenti di solitudine e bassa autostima, in Cina sono nati gruppi sui social media che vogliono cambiare questa tendenza.

Gruppi di chat in cui la gente ti riempie di complimenti e messaggi positivi, ma a pagamento! Conosciuti come Kuakuaqun o gruppi di elogio o lodi, stanno guadagnando popolarità e si possono trovare in abbondanza sulle piattaforme di social media come WeChat. (Con oltre 1 miliardo di utenti attivi mensilmente, l’app WeChat consente alle persone di chattare, pagare le bollette, giocare, fare acquisti e accedere ai servizi governativi, senza mai lasciare WeChat.
Le sessioni di lodi durano cinque minuti, e costano 50 yuan (circa 7 euro). Gli utenti scelgono coloro che hanno più recensioni, ovvero coloro che sanno lodare e gratificare maggiormente e così iniziano a pubblicare i propri dispiaceri.

Coloro che commentano, e ricevono quindi il compenso, sono persone molto creative che trovano modi gentili per tirare sù di morale chi sta vivendo una giornata o un momento no. Per fare un esempio, una persona si è lamentata del fatto che non potesse concentrarsi sulla lettura. La risposta è stata: “Questo significa che il tuo livello di conoscenza è superiore al libro!”

Dopo il successo dei social media anche le università di tutta la Cina hanno aderito alla tendenza creando i propri gruppi di elogio, e molte persone stanno cercando di trasformarlo in un’attività redditizia.

Resta ora da vedere se i gruppi di elogio sono un’altra tendenza fugace per i millennials cinesi o se rimarranno in futuro.