Condividi

Nella città olandese di Eindhoven saranno costruite le prime case in 3D, una mossa che gli sviluppatori sperano possa contribuire a trasformare il settore edile.

Le cinque case in calcestruzzo saranno create nel corso di quest’anno come parte di Project Milestone, una collaborazione tra l’Università di Tecnologia di Eindhoven e vari partner che si assicureranno che le case soddisfino gli standard di abitabilità.

“Il progetto è il primo progetto di edilizia abitativa commerciale al mondo basato sulla stampa in 3D”, ha dichiarato un portavoce dell’università. “Le case soddisferanno tutte le esigenze di comfort moderno”.

Non è la prima volta che una casa viene stampata in 3D, anche se tutti i tentativi precedenti sono stati prototipi o parte di progetti di ricerca.

La prima casa costruita attraverso Project Milestone sarà a un piano, ma il team alla fine spera di costruire case fino a tre piani di altezza utilizzando la tecnica di costruzione.

Inizialmente, le parti saranno stampate all’università, ma l’intenzione è quella di spostare l’intera operazione al cantiere.

Il gruppo dietro l’ultimo progetto di costruzione aveva già stampato il primo ponte in calcestruzzo stampato in 3D al mondo, attualmente utilizzato dai ciclisti del villaggio olandese di Gemert.

La natura precisa della stampa 3D significa meno sprechi di materiali da costruzione durante il processo di costruzione, rendendo anche più facile personalizzare le case per soddisfare i desideri individuali.

“La stampa 3d del calcestrutto è una potenziale svolta nel settore edile”, ha dichiarato un portavoce dell’Università Tecnologica di Eindhoven. “Oltre alla capacità di costruire quasi ogni forma, permette anche agli architetti di progettare strutture in calcestruzzo molto sottili. Un’altra nuova possibilità è quella di stampare tutti i tipi, qualità e colori del calcestruzzo, tutto in un unico prodotto”.