Condividi

Le elezioni presidenziali del 2018 in Sierra Leone, che si sono svolte il 7 marzo, rappresentano la prima volta nella storia in cui la tecnologia Blockchain è stata utilizzata in un’elezione di un governo nazionale. I risultati sono stati memorizzati nel registro blockchain di Agorà, la fondazione svizzera che ha offerto il sistema di registrazione digitale del voto, e il risultato è stato reso pubblico prima del solito rispetto a quanto avviene col conteggio manuale.

Da anni governi di tutto il mondo cercano un sistema di voto digitale sicuro e trasparente per migliorare il processo elettorale della loro democrazia. Mentre alcuni paesi hanno adottato macchine per il voto elettronico con “scatola nera”, nessuno di questi sistemi ha fornito una piattaforma sicura e trasparente per la registrazione dei voti. Blockchain offre i requisiti di sicurezza e trasparenza che mancavano nei sistemi precedenti, e l’Africa è all’avanguardia nell’adozione di questa tecnologia di prossima generazione nelle sue elezioni.

L’Agorà svizzera, ufficialmente accreditata come osservatore internazionale, ha registrato i risultati del Distretto Ovest della Sierra Leone sul Blockchain, garantendo che i dati elettorali fossero verificabili da parte di terzi e protetti da qualsiasi possibilità di manomissione. I risultati delle elezioni sono disponibili al pubblico sul sito web dell’Agorà, che ha permesso ai cittadini di monitorare le elezioni entro poche ore dalla chiusura delle stesse.

Anche la decisione della commissione elettorale nazionale di lavorare con Agorà è stata dettata dalla rapidità, in quanto nelle precedenti elezioni la logistica relativa al trasferimento e al conteggio delle schede elettorali si è rivelata complessa, costosa e lenta. La tecnologia Blockchain ha reso fruibili fin da subito i risultati elettorali, con giorni di anticipo rispetto ai processi manuali della commissione elettorale nazionale.

Questa elezione mette in evidenza il potenziale di Blockchain per garantire una registrazione permanente, trasparente e sicura dei voti. La Sierra Leone è il primo governo a utilizzare Blockchain in parte del suo processo elettorale e i suoi funzionari prevedono porterà l’attenzione sulle misure per migliorare la trasparenza e la sicurezza nelle loro elezioni, così come la lotta contro la corruzione.

Per maggiori approfondimenti su Blockchain clicca qui