I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Terremoto: servono risposte sensate, non contentini

  • 165

New Twitter Gallery

rispostesenzate.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Siamo ancora tutti sconvolti per la tragedia del terremoto che ha colpito Amatrice, e il Paese intero è costretto a chiedersi ancora una volta: si poteva prevenire questo disastro? Si poteva fare qualcosa PRIMA, in modo che danni e vittime fossero in numero almeno più contenuto se non irrisorio?

Sono domande che da anni ci poniamo, quando il terremoto colpisce puntualmente il nostro territorio destinato dalla geologia ai flagelli sismici. Domande alle quali non c'è mai una risposta sensata, condannati come siamo a un loop di stupore/disgrazia/stupore che somiglia sempre più ad un brutto incubo.

Nel momento del panico, delle macerie, si parla di pannicelli caldi come le "agevolazioni fiscali" (ovvero, miseri abbuoni sulle tasse per gente che ha perso tutto), o di "sospensione dei mutui" (che verranno richiesti senza pietà dopo qualche mese o anno, su case ormai ridotte in polvere). E poi si è coniata la magica locuzione "dopo-terremoto", astutamente messa lì - fateci caso - a sostituire la parola "ricostruzione" che fa venire i sudori freddi a qualsiasi governo.
Non siamo più ai tempi del Friuli, nel 1976, quando il Paese spese l'equivalente di 18 miliardi di euro per ricostruire case e paesi degli indomiti friulani: oggi si stanziano miseri 50 milioni per una minestra e una tenda, e per il resto si fa capire che è meglio che ci pensiamo da soli, dato che lo Stato non esiste più. O meglio: esiste solo per andare a pietire due soldi di sforamento in Europa, sforamento che ci viene prontamente negato perché le aree colpite non sono industrializzate, non fanno PIL, insomma i borghi del '300 non valgono nulla agli occhi dei burocrati europei.

Eppure le risposte sensate alle nostre domande ci sarebbero eccome, risposte da dare non nel momento del panico mettendo inutili toppe qua e là, ma quando l'emergenza non c'è. Risposte tecniche, piani articolati, sistemi di messa in sicurezza che siano capaci di guardare al futuro e di spezzare il loop.

Il MoVimento 5 Stelle, finora all'opposizione, ha sempre lavorato in questo senso, provando in tutti i modi a inserire negli insensati interventi legislativi del governo emendamenti, mozioni, ordni del giorno, tutti tesi ad amministrare e gestire il rischio. Perché siamo consapevoli che il più grande cantiere del Paese (contrariamente a quello che pensa la "premiata ditta" Delrio&Vespa) non è l'intervento post sismico ma la messa in sicurezza del nostro territorio.
A questo link ad esempio c'è la nostra proposta di legge completa sul dissesto idrogeologico e il rischio sismico; abbiamo fatto approvare emendamenti per la mappatura degli edifici a rischio, abbiamo proposto che in ogni comune ci sia un ufficio tecnico con la presenza di almeno un geologo; con la nostra risoluzione abbiamo proposto che si impartisse la cultura del rischio per chi vive in zone sismiche (come si fa ad esempio in Giappone dove i terremoti sono di entità ben maggiore dei nostri); nella legge delega per la riforma della Protezione civile abbiamo ottenuto alcune importanti vittorie, che il governo ancora non ha messo in pratica: forme di microcredito agevolato utilizzabili per favorire il superamento dello stato di emergenza, introduzione del concetto di filiera corta nell'ambito del reperimento delle forniture di beni di prima necessità, di servizi e di materiali necessari nelle diversi fasi dell'emergenza.

Abbiamo anche dato spazio alla ricerca nel settore della difesa dai disastri naturali, introducendo la partecipazione e la collaborazione delle università e degli istituti di ricerca alle attività di protezione civile.
Inoltre è stato accolto il nostro emendamento sulla revisione e valutazione periodica dei piani comunali di protezione civile. Tutte iniziative importanti a cui chi governa e detiene la maggioranza non ha dato seguito. Basti pensare che nello Sblocca Italia sono state inserite detrazioni fiscali anche per la messa in sicurezza sismica degli edifici...ma come al solito mancano le circolari ed i decreti attuativi o le linee guida con cui capire come classificare gli edifici al fine di usufruire delle detrazioni!

La sfida più grande che ci viene posta è una sfida che nessun Paese al mondo fronteggia: quella di mettere in sicurezza un patrimonio artistico inestimabile, antichi borghi, costruzioni secolari o millenarie che rappresentano il nostro tesoro nazionale insieme ai loro abitanti. Non esistono Giappone o California che debbano affrontare una sfida simile. La possibilità di vincerla l'abbiamo: i nostri ingegneri, architetti, geologi sono più che all'altezza.
Il M5S, quando sarà al governo, li metterà al lavoro fuori dalle emergenze e da golosi appalti, perché una volta per tutte non si parli mai più di immani tragedie ma solo di sismi.

30 Ago 2016, 10:28 | Scrivi | Commenti (165) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Tags: amatrice, mutui, risposte, tasse, terremoto



Nessuno ha più fiducia nel Bomba #datiIstat

  • 166

ren_ren_gelato.jpg

di MoVimento 5 Stelle

I dati Istat sulla fiducia di imprese e consumatori ad agosto confermano che la cattiva salute del Pil - fermo tra aprile e giugno - non sarà passeggera. L’indice di fiducia delle imprese torna addirittura ai livelli del febbraio 2015 (99,4 dal 103 di luglio). I consumatori seguono a ruota, e nel mese corrente l’indice per le famiglie scende a 109,2 (dal 111,2 di luglio). Se consumatori e imprese navigano nel pessimismo è perché il Governo non dà segnali di voler cambiare direzione.

 
(continua...)

29 Ago 2016, 14:30 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (166)
Twitter Gallery

Controlleremo carta su carta, euro su euro

  • 260

terremotodimaio.jpg



di Luigi Di Maio

Ieri mattina sono stato ai funerali delle vittime del terremoto.
È davvero difficile immaginare che nel 2016, la terra che trema sbricioli ancora le case e uccida oltre 290 persone.
La grande dignità dei nostri concittadini, nonostante la terra abbia portato loro via tutto, mi resterà per sempre nel cuore.

 
(continua...)

28 Ago 2016, 10:27 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (260)
Twitter Gallery

Il terremoto potrebbe non creare danni né vittime

  • 203

terremotoamatrice.jpg

di Samanta Di Persio



Il 7 aprile del 2009 il blog di Beppe Grillo mi raggiunse telefonicamente per capire che cosa fosse successo a L’Aquila. Ricordo perfettamente una sensazione: nei 20 secondi in cui la terra aveva tremato aveva spazzato via passato, presente e futuro. Lo smarrimento era totale. Una lunga marcia di persone iniziò a fuggire dalla città per dirigersi verso la costa, fu inevitabile a quel punto chiedere ricovero agli hotel. Nonostante lo sciame sismico che da mesi scuoteva la città, la notte del terremoto, eravamo tutti impreparati. Dopo qualche settimana la Casaleggio Associati mi chiese di scrivere un libro, una raccolta di testimonianze. Per un mese e mezzo lavorai senza sosta perché avevo l’obiettivo di diffondere quante più informazioni possibili affinchè i crolli, i morti dell’Aquila potessero essere evitati. A settembre uscì “Ju tarramutu, la vera storia del terremoto in Abruzzo”, la prima critica fu una speculazione sul terremoto.

 
(continua...)

27 Ago 2016, 11:24 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (203)
Twitter Gallery

Agricoltura italiana sotto attacco

  • 125

agritialia.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa



L'invasione dell'olio tunisino e delle arance marocchine, le sanzioni alla Russia, gli ogm che prendono il sopravvento e la minaccia del Ttip. L'agricoltura italiana è sotto attacco e in perenne crisi. La Commissione europea ha stanziato 500 milioni di euro per dare un po' di ossigeno al settore (all'Italia dovrebbero spettare circa 24 milioni di euro) ma non basta. La crisi del latte è la più emblematica: negli ultimi anni una stalla su cinque è stata chiusa e il settore ha perso ben 32 mila lavoratori.

 
(continua...)

26 Ago 2016, 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (125)
Twitter Gallery

Emergenza terremoto: attiviamo subito il fondo di solidarietà dell'Ue

  • 234

fondoemer.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Ripartiamo dalla solidarietà e dal grande cuore degli italiani. Il Movimento 5 Stelle è a disposizione di tutti i cittadini e di tutte le Istituzioni locali, nazionali ed europee che vogliono sostenere i primi interventi di aiuto e assistenza alle famiglie delle vittime e a tutti quelli che hanno perso casa e lavoro. Stiamo collaborando con la Protezione Civile e con tutti gli uomini impegnati nelle difficili attività di ricerca e soccorso dei feriti.

 
(continua...)

25 Ago 2016, 12:12 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (234)
Twitter Gallery

Col cuore al centro Italia

  • 204

terremotoamatrice.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Siamo vicini alle famiglie delle vittime in questa tragedia, e siamo vicini a tutti gli uomini e le donne che con generosità e abnegazione stanno prestando soccorso e si stanno prodigando in questo momento di grave emergenza.

 
(continua...)

24 Ago 2016, 10:25 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (204)
Twitter Gallery

L'Euro rovina d'Europa. Parola di premio Nobel

  • 342

euro_Refe.jpg

di MoVimento 5 Stelle



Joseph Stiglitz, premio Nobel per l'economia: "Nelle democrazie dell'Eurozona, l'ostilità verso la moneta unica sta degenerando in un'ostilità verso il più vasto progetto dell'Europa Unita e dei suoi valori costituenti".

 
(continua...)

23 Ago 2016, 14:04 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (342)
Twitter Gallery

La schiforma #IoDicoNo

  • 116

tretretre.jpg

di MoVimento 5 Stelle

La situazione economica dell'Italia la conosciamo tutti perché la viviamo sulla nostra pelle. La disoccupazione giovanile è arrivata fino al 67%, la corruzione drena risorse che potrebbero essere utilizzate per finanziare cose che servono davvero ai cittadini e sei pensionati su dieci vivono sotto la soglia di povertà. Davanti a questa situazione invece di fare riforme strutturali che servono al paese, Renzi Boschi e Verdini si inventano la Schiforma.

 
(continua...)

22 Ago 2016, 17:08 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (116)
Twitter Gallery

Il viaggio all'inferno degli animali

  • 146

animalimacello.jpg

Il Movimento 5 stelle ha denunciato in tutte le sedi le condizioni di maltrattamento e sfruttamento che riguardano il mondo animale. Per fermare questo scempio occorrono non solo leggi più severe e uniformi tra i vari Paesi e controlli stringenti sull'applicazione dei regolamenti dell'Unione europea, ma un cambio di mentalità da parte di chi considera gli animali alla stregua di una merce e non, invece, esseri senzienti che vanno tutelati.

 
(continua...)

21 Ago 2016, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (146)
Twitter Gallery

Quel pasticcio normativo sulle guide turistiche

  • 50

guideturis.jpg


Abbiamo il patrimonio culturale più bello del mondo ma non lo sappiamo raccontare. L'estate 2016 verrà ricordata come quella delle grandi occasioni perse. Dopo anni di arretramenti, il settore turistico riprende fiato ma senza una strategia di fondo, la collaborazione fra le Regioni e le grandi città, senza una rete fra alberghi, tour operator e istituzioni culturali, il settore non decolla. Emblematico è il caso delle guide turistiche: dovrebbero essere la punta di diamante dello story telling italiano nel mondo e invece sono vittime di burocrazia e sottovalutazione. La portavoce Rosa D'Amato, che fa parte della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento europeo, spiega cosa fare adesso.

 
(continua...)

20 Ago 2016, 16:17 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (50)
Twitter Gallery

Ehi Matteo, chiediti perché #CostituzioneCoastToCoast

  • 185

iodicos.jpg


di Alessandro Di Battista



Oggi il #CostituzioneCoastToCoast arriva in Abruzzo. Siete tutti invitati a riempire Piazza del Mare a Giulianova Lido (Teramo) alle 21. Ognuno deve fare la sua parte per difendere diritti e sovranità. E poi con me questa sera ci saranno anche due ospiti d'onore: Beppe e Luigi!

 
(continua...)

19 Ago 2016, 18:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (185)
Twitter Gallery

Le lobby controllano la politica #SorosLeaks

  • 97

sorosos.jpg



di MoVimento 5 Stelle Europa

Per scoprire come si diventa uno degli uomini più ricchi del mondo basta leggere il curriculum di George Soros. Nel 1992 una sua operazione finanziaria porta alla svalutazione della lira e della sterlina. Quel giochetto costa lacrime e sangue agli italiani: arrivano le tasse, il prelievo forzoso e le riforme delle pensioni di Amato e Ciampi. Oggi George Soros non ha cambiato pelle.

 
(continua...)

19 Ago 2016, 11:51 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (97)
Twitter Gallery

Tutti i post del mese di Agosto 2016