Condividi

“In Italia abbiamo 13 centrali a carbone. Il carbone è la fonte di energia più sporca in assoluto. Le centrali sono la prima fonte di emissioni di mercurio, emettono sostanze tossiche come arsenico, cadmio, piombo, polveri sottili e diossine che possono viaggiare in aria per decine di chilometri dalla centrale. Per ogni kilowattora prodotto, una centrale a carbone emette tre volte più CO2 di una centrale a metano. I costi sanitari e sociali dovuti all’inquinamento del carbone sono circa 850 milioni di euro l’anno in Italia. Le centrali a carbone producono il 13% dell’energia consumata sul territorio italiano, e c’è da sottolineare come la potenza delle centrali a disposizione in Italia sia superiore di due terzi rispetto a quella necessaria, ovvero due centrali su tre sono spente. Nonostante questo continuiamo a far funzionare le centrali a carbone.
Il M5S ha numerose idee di riconversione di queste aree. Possiamo creare dei poli tecnologici per il recupero di materie secondarie da rifiuti, creare nuove filiere da questi rifiuti, e possiamo far ripartire l’economia turistica che per anni è stata bloccata da questi ecomostri. Questa è l’Italia che vogliamo, e vogliamo parlarne con voi al Circo Massimo, vi aspettiamo. Sarà un grande evento, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, fate anche una piccola donazione che sarà un grande pensiero.” Davide Crippa e Matteo Mantero, M5S Parlamento