Condividi

La notizia del mattino da Tzetze

“Stando a quanto riporta Affaritaliani.it, la Germania ha pronto, in caso di crollo dell’Eurozona, un piano di emergenza. Cosa prevede il piano? Una exit strategy per tornare al marco:

Piano di emergenza per il ritorno al marco“. Si chiama così il dossier segretissimo – ufficialmente tutti smentiscono – che è arrivato fin sul tavolo della Cancelliera tedesca, Angela Merkel. In Germania il dibattito sull’uscita dall’euro, sotto traccia, è sempre vivo, anche se l’ordine del governo è quello di negare tutto. Alcuni parlamentari della Csu, il partito bavarese alleato ai cristiano-democratici, avrebbero messo a punto una strategia nel caso in cui l’Eurozona dovesse implodere.

La possibile vittoria in Francia di Marine Le Pen, il referendum sull’Euro lanciato e portato avanti dai 5 Stelle, sono sintomi di quanto l’Eurozona sia ormai fragile:

Per il momento nessuna decisione è stata presa, ma la Cancelleria – secondo quanto ha appreso Affaritaliani.it – si sta preparando a quella che viene definita una situazione, appunto, di emergenza. L’idea sarebbe quella di attivare con tempi rapidissimi la Bundesbank affinché nel giro di due mesi possa stampare il vecchio marco tedesco in modo tale che possa essere velocemente disponibile per soppiantare l’euro. A Berlino il timore è che il perdurare della crisi economica in molti paesi dell’Ue faccia aumentare la pressione sui governi nazionali per non rispettare le regole della moneta unica, come in parte ha già fatto la Francia. E in questo caso, cominciano a pensare molti politici tedeschi, meglio tornare al marco che restare in Europa senza regole precise.

da Tzetze