Condividi

Quando si pensa ai batteri, potrebbero venire in mente malattie infettive e resistenza agli antibiotici. Ma anche i batteri possono essere util, di fatti i microbi che si trovano naturalmente nel nostro corpo (microbiota) ci aiutano a rimanere in salute.

I ricercatori ora credono non solo che sia benefico per la nostra salute avere una vasta gamma di batteri nel vostro microbiota, ma anche che le persone nelle aree urbane hanno microbiota meno diversificati rispetto alle persone che vivono in zone remote del mondo. Così come le aree remote si urbanizzano, rischiamo di perdere l’accesso a molti dei germi benefici che un tempo chiamavano il corpo umano casa.

Per assicurarci di avere accesso al maggior numero possibile di questi “germi benefici” il più a lungo possibile, un team guidato dai ricercatori della Rutgers University-New Brunswick chiede ora la creazione di un caveau globale di microbiota, una vera e propria banca dei microbi.

“La banca dei microbi dovrebbe essere davvero isolata, nel luogo più freddo possibile e il più autonomo possibile, quindi se si verifica un grave disastro, la collezione può sopravvivere”, ha detto l’autrice della proposta Maria Gloria Dominguez-Bello.

Questa banca di germi sarebbe concettualmente simile alla Global Seed Vault, che contiene semi provenienti da tutto il mondo per garantire la diversità delle piante in caso di catastrofe globale.

Costruire una “Arca di Noè” paragonabile per la microbiota umana richiederà una collaborazione internazionale e finanziamenti significativi, ma lo sforzo varrebbe la pena, secondo i ricercatori.

“Dobbiamo alle generazioni future i microbi che hanno colonizzato i nostri antenati per almeno 200.000 anni di evoluzione umana”, scrivono nella loro proposta. “Dobbiamo cominciare prima che sia troppo tardi”.