Condividi

Un team di scienziati potrebbe aver appena capito come creare una batteria economica e dalle caratteristiche incredibili. La Batteria perfetta.

Quando si tratta di elettronica di consumo o auto elettriche, le batterie agli ioni di litio sono ancora la tecnologia scelta grazie alla loro elevata densità di energia e ai tempi di ricarica rapidi.

I giganti della tecnologia e dell’auto stanno scommettendo miliardi di dollari sul fatto che c’è ancora ampio spazio per i miglioramenti.

Gli scienziati stanno ricercando da anni un miglioramento in grado di rendere le batterie davvero più efficienti. Si stanno soprattutto concentrando sul catodo. Il catodo è la parte più costosa della batteria, quindi la ricerca è stata incentrata sulla ricerca di materiali più economici e allo stesso tempo in grado di migliorare le prestazioni.

Il catodo del nostro telefono utilizza probabilmente l’ossido di cobalto, che è ottimo per l’elettronica di piccole dimensioni ma troppo volatile e costoso per l’uso in auto elettriche. Il mix segreto di Tesla è un catodo fatto di nichel, cobalto e alluminio, progettato per ridurre i costi.

Tuttavia, per le auto elettriche, c’è un catodo che potrebbe promettere più autonomia. Si chiama catodo Lithium Rich NMC e, come suggerisce il nome, è fatto di strati di nichel ricco di litio, manganese e ossidi di cobalto.

Sono tutti nomi che probabilmente non vi dicono nulla. Ma l’importante è sapere che la prima generazione di questo catodo è già stata utilizzata, come nella Volt originale di Chevy, ma la seconda generazione è stata progettata per raddoppiare la capacità della batteria fino a circa 280 milliampere-ore per grammo.

Ciò è stato ottenuto aumentando la tensione da circa 3,7 volt a 4,7 volt, ma dopo alcuni cicli di carica e scarica i ricercatori hanno notato che la batteria comincia a performare di meno e a perdere la sua capacità di immagazzinare e ricaricare. Hanno soprannominato il problema “dissolvenza di tensione”.

Vedremo a breve cosa ci riserverà questa promettente ricerca.