Condividi


“Scusate ma in quest’afosa domenica di mezz’estate non posso non fare voli pindarici con i miei pensieri e immaginarmi la vita di quella topona della Minetti sulla spiaggia californiana che si legge il suo bel libercolo erotico paragonata a quei 64 mila sfrattati che non riescono neanche ad avere un tetto sulla propria testa. Alla vita beata dell’On. Fini che sguazza nel mediterraneo e si rilassa sulla sdraio con la scorta a portata di albergo che ci costa una bella sommetta (quasi 100 mila euro), paragonata a quei poveracci dell’ILVA e della Wind Jet che stanno per andare in vacanza perpetua non pagata. Sono angosciato per tutta questa gente e mi passa la voglia anche di andare sulla spiaggia.” Giorgio Tavella, IMPERIA