Condividi

“Doveva essere un giorno di festa e invece tutto è diventato un incubo. Siamo a Rende, primo giorno di scuola, all’istituto per l’infanzia “Macchina di Bosco”. Il clima di gioia si è trasformato in urla, isteria, imprecazioni. Centotrenta bambini e bambine in tre sole aule. Uno spazio talmente piccolo che neppure la metà dei bimbi forse avrebbe potuto prendere posto e dare inizio al percorso formativo e scolastico di una vita”.
Fonte