Condividi


Tremorti si allena ogni sera di fronte allo specchio e ripete: “La crisi non esiste- la crisi non esiste – la crisi non esiste…”. A furia di ripeterlo ci crede pure lui. E’ un tipico caso di auto ipnosi. Il Portogallo ha gettato la spugna, dopo Grecia e Irlanda, e ha chiesto i finanziamenti europei per 80 miliardi di euro per non fallire. Nei prossimi mesi toccherà a Spagna e Italia. Quale sarà tra le due a saltare per prima?
“Una notizia economica importante che non ho letto da nessuna parte… rimbalzo delle richieste di cassa integrazione in marzo: 102,5 milioni di ore, con un aumento del 45,1 per cento rispetto a febbraio 2011 (quando erano stati chiesti 70,6 milioni di ore). Sempre della serie, la crisi non esiste, un’invenzione comunista.” Beppe A.