Condividi


Per Banca d”Italia il livello di disoccupazione è più alto di quello che afferma il Governo. Draghi 11%, Tremorti 8,5%. Draghi include anche gli scoraggiati, un calcolo che il blog fa da anni e che ora è approdato anche in via Nazionale. Rimane il fatto che sia Draghi che Tremorti sono ottimisti, esoterici, metafisici, ultraterreni. La disoccupazione è infatti ben più alta e viaggia verso il 20%. Non è necessario calcolarla, la si percepisce, è un fenomeno che tocca ormai ogni famiglia. E, tra poco, si aggiungeranno centinaia di migliaia di cassintegrati in scadenza. Non c’è un euro nelle casse dello Stato e il debito pubblico è arrivato a 1.843 miliardi di euro e punta ai 1.900 quest’anno e ai 2.000 per fine 2011. I risparmi privati sono sempre più associati nella mente di Tremorti al debito pubblico. Sapete già come andrà a finire. O default o povertà e emigrazione o entrambi.