Condividi
Photo Di Shutterstock

Di recente Microsoft ha annunciato che avrebbe posto fine al supporto per il suo sistema operativo Windows 7. Cose come il personal banking e lo shopping online non sarebbero state più sicure sui computer Windows più vecchi, di fatto ormai obsoleti.

La raccomandazione dell’azienda era quella di acquistare un nuovo laptop, poiché quello più vecchio poteva essere troppo lento o non funzionare altrettanto bene con l’attuale Windows 10. Ma questo è un costo che molte persone non sono in grado di permettersi. Naturalmente, questo non è solo un problema per i proprietari di laptop e desktop Windows. Anche i sistemi operativi Apple e Android soffrono di aggiornamenti a nuove versioni, con regolari annunci che interrompono il supporto e gli aggiornamenti di sicurezza per le versioni precedenti. Effettivamente, ricercatori e hacker rilevano regolarmente vulnerabilità nei dispositivi e la ricerca mostra che gli attacchi hanno maggiori probabilità di riuscire nei codici più vecchi e più familiari. Anche perché con l’avanzare della tecnologia, si dispone di strumenti sempre più potenti, con cui è più facile colpire i dispositivi più vecchi. Questioni come questa sembrano convincere alcune le persone ad acquistare un nuovo laptop. Ma altre persone hanno già iniziato a abbandonare il mercato dei laptop e dei PC fissi.

L’utilizzo e l’importanza di PC e laptop sono diminuiti negli ultimi tre anni, in gran parte sostituiti dagli smartphone.

Un sondaggio ha rilevato che solo il 15% ritiene che il proprio laptop sia il dispositivo più importante per l’accesso a Internet, in calo rispetto al 30% nel 2015, mentre il 66% ritiene che il proprio smartphone sia il più importante, in aumento dal 32%. Sono due le fasce di età che stanno spingendo gli smartphone come principali strumenti di accesso al web. Sono i giovani e gli anziani.

Gli smartphone stanno diventando dei veri e propri PC, sono i nuovi personal computer. Accessori di ogni tipo forniscono ogni tipo di esperienza. Dalle tastiere bluetooth agli occhiali per la realtà virtuale. Sono sempre in tasca e con prestazioni sempre migliori.

Probabilmente vedremo diventare i laptop strumenti solo per professionisti. Sarà un cambio d’epoca, ma è inevitabile.