Condividi


“Il progetto della costruzione di un inceneritore a Giugliano è frutto di scelte politiche e amministrative obsolete, che non tengono conto delle richieste e delle esigenze dei cittadini, non rispettose dell’ambiente, che non prendono in considerazione i progressi della tecnologia. L’inceneritore resta un modo vecchio di gestire lo smaltimento dei rifiuti ed è assurdo che si parli di costruire impianti di questo genere senza mai accennare alla necessità di far partire le bonifiche del territorio campano, interventi non più rinviabili. Dobbiamo puntare a soluzioni efficienti e sostenibili ed economicamente vantaggiose. L’inceneritore di Acerra è costato 400 milioni, mentre gli impianti di compostaggio, di cui avremmo bisogno, costano dieci volte meno e hanno una redditività maggiore. Il bando per l’inceneritore di Giugliano è irresponsabile e va ritirato immediatamente. I cittadini devono partecipare con le istituzioni al dibattito su questo tema. Partecipazione, trasparenza, lungimiranza, tutela del pubblico interesse: sono questi i fari che devono guidare qualsiasi disegno di buona amministrazione.” Roberto Fico