Condividi

“La Grecia potrebbe saltare. E i cittadini corrono ai bancomat per prelevare i loro risparmi e metterli al sicuro sotto il materasso. Paura di un effetto Cipro? A quanto pare… I numeri di dicembre sono sconcertanti. I cittadini ellenici hanno ritirato dai propri conti correnti ben 2,5 miliardi di euro. E’ l’effetto lampante che c’è un timore diffuso rispetto alle elezioni anticipate e all’instabilità che queste potranno portare. I greci, insomma, temono che presto possa verificarsi una scarsezza di contante con una nuova crisi di liquidità. C’è da aggiungere che ad allarmare il Paese ci aveva pensato – prima delle feste – Ioannis Stournaras, governatore della Banca di Grecia, il quale senza mezze misure aveva parlato di contante nelle casse dello stato solo fino al prossimo febbraio. I greci hanno reagito prendendo d’assalto i bancomat. La Grecia è una bomba a orologeria. Tic tac, tic tac…”.
Poldo