Condividi

La cura proposta per l’indebitamento greco è surreale. Dalla spiaggia si sente il grido di uno che affoga, si prende il moscone, si rema a più non posso. Il malcapitato è finalmente raggiunto. Tende il braccio. Per aiutarlo, gli si lega intorno un masso da cento chili e poi si ritorna appagati a riva. Sul New York Times di oggi una vignetta spiega la situazione. La UE dichiara “Abbiamo una soluzione per il debito greco” e un cartello riporta “Più debiti greci!“. I 12 miliardi di euro che la UE darà alla Grecia in cambio di ulteriori tagli sociali e diminuzione di sovranità con la cessione di aziende pubbliche è la classica carota che fa muovere l’asino in avanti di qualche miglio, prima che si fermi e collassi. Il problema è che se l’asino schianta ci potrebbe essere un effetto domino. Uno stampede di banche e governi europei. Il bail out alla Grecia è la classica sigaretta al condannato prima della fucilazione.