Condividi

Beppe Grillo e alcuni portavoce M5S saranno domenica e lunedì ad Atene in piazza Syntagma con i cittadini greci

Intervento di Carla Ruocco

“La Grecia è nostra madre.
Ad essa appartiene la filosofia, la lingua, l’anima del nostro passato classico. Oggi la Grecia sta morendo, sotto gli occhi di tutti. Nell’indifferenza, nella cecità, nella finanziarizzazione di qualsiasi sentimento umano. Nell’abbrutimento di qualsiasi traccia di umanità.

VIDEO L’Europa rispetterà la volontà del popolo greco?

Proprio quella stessa humanitas, tanto cara a noi latini e ispirata proprio alla ‘paideia‘ greca. La ‘paideia‘, intesa come ‘educazione e civiltà‘, propria dell’essenza stessa dell’umanità e contrapposta alla ‘brutalità‘ più bieca.
Che traccia resta di tutto questo, in questa Europa? QUALI PROGRESSI GLI EUROPEI DIMOSTRANO DI AVER FATTO DOPO 3.000 ANNI?
Osservo le foto dei protagonisti dell’Europa di oggi, quelli che stanno dettando le regole per asfissiare intere popolazioni: i loro sguardi sono freddi, glaciali, spietati.
Sono loro i volti della nostra cultura? Vi rivedete dietro quelle facce?
Io no. Non mi riconosco in questo cinismo. Nulla di me appartiene a questa gente senza scrupoli.
I greci e i romani appartengono alla stessa cultura. Quella che trasferiva l’umanità perfino nelle statue di marmo. Pezzi di marmo carichi di humanitas l’Europa di Ieri.
Volti umani ridotti a blocchi di pietra, l’Europa di oggi.” Carla Ruocco