Condividi


Ieri a Milano, i leghisti, durante la loro manifestazione, si sono sentiti offesi per la presenza di una bandiera italiana. Il Tricolore è diventato eversivo, provocatorio. Le autorità invece di prendere a pernacchie i leghisti, hanno prontamente provveduto a far rimuovere la bandiera. Siamo il Paese dell’incontrario.
“Siamo arrivati al punto che dobbiamo vergognarci della nostra bandiera e dobbiamo toglierla per “non offendere la suscettibilità della Lega“! Ma cacciate da ogni istituzione e da ogni candidatura questa marmaglia di eversori nemici dell’italia! Io vorrei che i responsabili della Digos che hanno chiesto di togliere lo striscione fossero querelati dal popolo italiano per offesa alla bandiera e puniti, come chiede la legge, con una condanna da tre mesi a 6 anni!”. viviana v., Bologna