Condividi

“M5S, ecco il progetto di legge Costituzionale sul pareggio di bilancio. Chi ci sta? Il pareggio di bilancio inserito in Costituzione è un capestro inaccettabile. Quella modifica dell’articolo 81 fu votata nel 2012 in fretta e furia dai partiti “come ladri nella notte” per ottemperare ai diktat della troika, e senza uno straccio di dibattito pubblico o di informazione ai cittadini. La tagliola scattò, e oggi ne subiamo ogni giorno le conseguenze anche a livello dei più piccoli Comuni. La questione del pareggio di bilancio è uno dei punti del nostro programma, e come nel nostro stile diamo sempre seguito agli impegni. Abbiamo appena presentato una proposta di legge costituzionale (discussa con i cittadini su LEX) a prima firma Giorgio Sorial, per modificare radicalmente l’impostazione dell’articolo 81 sul pareggio di bilancio e consentire all’Italia di attivare quegli investimenti che sarebbero in grado di far ripartire la domanda e dare nuove prospettive di progresso. Vista la situazione del Paese qualcuno, anche nel partito democratico e in altre forze politiche, sembra aver avuto di recente un attimo di crisi di coscienza o un lampo di consapevolezza. E ha ventilato un ammorbidimento del vincolo di bilancio. Allora M5S chiede a tutte le forze politiche di passare dalle parole ai fatti: discutiamo assieme la nostra riforma in Parlamento, e utilizziamola come punto di partenza per dare efficacia alla politica economica dell’Italia. Noi siamo disponibili! Ne va della sovranità e della sopravvivenza stessa del Paese: è ora di gettare il cuore oltre l’ostacolo.” Giorgio Sorial