Condividi


Una coltivatrice autonoma di marijuana di 68 anni della Val Bormida è stata arrestata in flagranza di reato dai Carabinieri. L’irruzione dei militari nell’appartamento della nonna ligure è stata pronta e efficace. Le piante coltivate e quelle pronte per l’essicazione, in tutto una trentina, sono sotto sequestro. La prossima settantenne è stata rinchiusa prontamente nel carcere genovese di Pontedecimo. Rischia fino a vent’anni. E poi dicono che la giustizia non funziona!