Condividi

“Renzi(e, ndr), è ormai fatto noto, ha avuto in affitto un appartamento gratis da un amico, la procura di Firenze ha aperto un’inchiesta. E in barba a giovani e pensionati in estrema difficoltà, fra pagamenti da fame e disoccupazione, Renzi(e, ndr) si appresta a incassare la sua bella doppia pensione, in linea con i saldi principi di tutta la classe politica italiana. Undici giorni prima della sua candidatura alla provincia di Firenze, Renzi(e, ndr) è stato assunto come dirigente dell’azienda di famiglia di cui in precedenza era socio. Posto immediatamente in aspettativa, ha ricevuto contributi pagati dalla Provincia di Firenze, prima, dal Comune, poi, per circa 350mila euro. Un giorno di lavoro nell’azienda di famiglia e 9 anni e sei mesi di contributi. Soldi versati dalla collettività. Ora, però, Renzi(e, ndr) è presidente del Consiglio e il suo trattamento economico – e pensionistico – è equiparabile a quello dei parlamentari. Quindi via alla seconda pensione e, se arriverà fino in fondo, anche al vitalizio.” M5S Camera