Condividi


Le tv fanno questo giochetto, l’hanno sempre fatto. Mi riprendono da lontano, dal basso, con un’inquadratura strettissima, come se davanti a me non ci fosse nessuno. Come se fossi un pazzo che parla da solo. Basterebbe ogni tanto alzare la telecamera sopra le teste dei quattro gatti che sono presenti in piazza per dare un’informazione obbiettiva di ciò che sta accadendo in Italia. Invece no. Oggi TgCom24, in piazza Castello a Torino, ha ripetuto questo giochetto che ci è stato segnalato in “real time” via Twitter. Ho chiesto di rivolgere la telecamera alle poche centinaia di persone (secondo la questura) presenti in piazza. L’operatore ha gentilmente eseguito la semplice operazione e dalla regia hanno immediatamente mandato in onda la pubblicità. Sono dei bambini. Non conoscono la rete, non sanno manco cos’è. Ora la pagina facebook di TgCom è invasa di commenti che riportano le foto della piazza. Continuate a nascondere la realtà, il rimbombo del boom nel vuoto dell’informazione sarà ancora più forte.