Condividi


“Parlamentarie PD: il 10% riservato a Bersani. Praticamente tutto il vecchio apparato di partito. Una presa per i fondelli marchiana ed offensiva per la base: “io sono io e decido quello che mi pare e tu non sei un ca***“. Non oso pensare se una cosa del Genere l’avesse fatta Grillo che nemmeno li conosce i designati dalle parlamentarie del M5S. Aspettiamo di leggere e vedere le critiche spietate e ficcanti dei vari Santoro, Floris, Mentana, Crozza, Benigni, Scalfari, Lerner, Litizzetto, Fazio. A giudicare dai giornali di oggi, visto il clima di normalità con la quale viene data la notizia (FQ compreso) c’è da pensare che aspetteremo invano. Il messaggio che emerge è: noi siamo noi e scriviamo e diciamo quello che ci pare, a Grillo ed al neonato M5S gli facciamo la radiografia tutti i giorni e ne diagnostichiamo la grave malattia al primo starnuto emettendo continue prognosi infauste, mentre i tumori e le metastasi di cui sono affetti i vecchi e decrepiti partiti manco li vediamo, emettendo ogni giorno un certificato di sana e robusta costituzione.” ciro r., napoli