Condividi


“L’altra mattina su “Il Sole 24 Ore” è uscito un articolo che paragona la nostra gestione alle ricette montiane. Ho provveduto a fare immediatamente un comunicato di risposta per replicare a tutte le falsità o insinuazioni che vi erano contenute. Era importante rispondere perché tanti giornali online locali hanno riportato immediatamente l’articolo. Quello che non ci aspettavamo è ciò che è avvenuto poco dopo. Il direttore di parma.repubblica.it, Antonio Mascolo, rispondendo a qualcuno dei suoi contatti ha per errore risposto anche al nostro indirizzo email. L’oggetto di tale mail era “bosi brucia hihi“. Per il direttore di questo giornale è evidentemente divertente vedere giornali nazionali che si accodano al suo per screditare il nostro lavoro. Che Repubblica, non potesse che essere filo PD, visto che il suo editore è la tessera n.1 del partito lo sapevamo. Ma non immaginavamo che un direttore del sito locale fosse così sfacciatamente di parte e mancasse così profondamente di professionalità. Vorrà dire che i lettori, d’ora in avanti, capiranno il perché di alcuni articoli. Ci tengo a precisare, che a Parma, dove ci sono parecchi giornali online, ci sono tantissimi giornalisti, spesso molto giovani, che cercando di fare il loro lavoro in maniera imparziale e seria. Non è il caso di Mascolo.” Marco Bosi, capogruppo M5S Parma