Condividi

di Beppe Grillo – Settimana numero 110. Come ogni domenica rivediamo insieme tutti gli avvenimenti che più ci hanno colpito di questi ultimi sette giorni.

Abbiamo iniziato con i risultati di un interessante sondaggio sul reddito universale. Secondo lo studio la Germania è tra i maggiori sostenitori del reddito di base. E l’Italia? Leggete qui. 

Una notizia poi che riguarda l’ambiente. Secondo uno studio effettuato da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Tecnologia di Pechino, in Cina, non agire ora sul clima potrebbe costarci 790mila miliardi di dollari. Ecco tutti i dati.

Ed ancora ambiente ed economia con la notizia che potrà far ripartire il nostro paese. Sto parlando del superbonus al 110%, ecco cosa sta succedendo.

Negli ultimi 20 anni è emersa un tipo di risorsa che ha generato benessere a una velocità mostruosa. Come strumento, ha portato le aziende a una comprensione profonda del cliente, all’efficienza operativa e a un’enorme crescita del fatturato. Ma per alcuni, ha anche fornito uno strumento per manipolare le elezioni democratiche o esercitare sorveglianza a scopi di lucro, o politici. Cos’è questa risorsa miracolosa? Avete indovinato: i dati.

Sul tema della tecnologia abbiamo fatto un po’ di chiarezza sulle videochiamate. Ultimamente passiamo tutti molto più tempo online. Lavoriamo da casa tutto il giorno connessi, parliamo con i colleghi online, telefoniamo e soprattutto facciamo tante videoconferenze. Ma nei giorni scorsi l’argomento è balzato alle cronache perché sono state scoperte molte notizie sulle vulnerabilità di Zoom. Uno dei tool più usati per le videochiamate online. Ecco cosa dobbiamo sapere.

Questa settimana il governo degli Stati Uniti ha approvato la costruzione di quello che sarà il più grande parco solare della nazione e l’ottavo più grande al mondo, il Gemini Solar Project.

E poi una notizia che potrebbe aiutare chi soffre di dolore cronico. Un nuovo studio dell’Università di Copenaghen descrive i risultati più che positivi su un nuovo metodo progettato per inibire completamente i ricettori responsabili del dolore cronico. Leggete qui.

Da domani fino al 24 maggio si terrà la prima edizione della “Settimana della natura”: sette giorni in cui si concentreranno alcuni degli appuntamenti internazionali più rilevanti e simbolici che riguardano la conservazione della natura: dalla valorizzazione dei beni culturali nei parchi alla tutela della biodiversità, dalla protezione delle api e delle tartarughe alla promozione del turismo sostenibile. Tutte le info qui.

Buona domenica dall’Elevato!