Condividi

di Beppe Grillo – Ed eccoci arrivati alla diciassettesima settimana del Blog, iniziata con il mio resoconto sull’esperienza newyorkese. Queste sono le proposte più interessanti che ho trovato al Future of Everything Festival.

I Professori Marco Dotti e Fabio Scardigli hanno scritto un interessante report sull’evento Intelligenza Artificiale Vs. Intelligenza Naturale, cui hanno partecipato due grandi menti: il fisico britannico Roger Penrose, già maestro di Stephen Hawking, e il filosofo Emanuele Severino.

La scrittrice aquilana Samanta Di Persio ha invece denunciato la situazione precaria che vivono i bambini delle scuole dell’Aquila. I bambini nati dopo il 2007, a L’Aquila, potrebbero essere definiti la “generazione container”. Tutto ciò è inaccettabile.

Sono stati giorni di lunghe attese per la possibile formazione del governo. Il maligno gossip-check-up sul Professor Conte ha imperversato appena si è fatto il suo nome. Ecco il mio editoriale sull’onestà intellettuale del giornalista, dove è finita?

In Terra Futura abbiamo parlato di ambiente, inquinamento, e nuove scoperte in ambito tecnologico. Qui trovate tutti gli articoli della settimana, davvero molto interessanti.

Robot che mangiano inquinamento e Robot biodegradabili questo l’interessante articolo di Jonathan Rossiter, ingegnere che ha ideato alcuni robot che si rifanno al mondo animale e che mangiano inquinamento, fantastico! Nei suoi progetti c’è inoltre l’impegno di voler costruire un robot biodegradabile. Ci pensate? Sarebbe una cosa pazzesca! Quanti sviluppi ci potrebbero essere. E’ questa la tecnologia che amo!

Elena Tioli, ci ha aggiornato sulla situazione Xylella in Puglia, una terra in cui da tempo è in atto un piano scellerato ai danni di attività agricole, economia, ambiente e salute delle popolazioni pugliesi.

Il filosofo Diego Fusaro, ormai protagonista di queste pagine, ha realizzato per il Blog un video in cui delinea la figura di Antonio Gramsci, grande uomo di cultura che ha caratterizzato la storia italiana del ‘900, cui dovremmo ripartire per comprendere a pieno l’epoca in cui viviamo.

E un altro filosofo e scrittore, tra le menti più eccellenti italiane, ha analizzato la situazione politica cui siamo protagonisti. Sapete che in Spagna ci chiamano i Los Grillinos?

Vi auguro come sempre una felice domenica!

Sempre in alto i cuori!

Beppe