Condividi

di Beppe Grillo – Anche questa settimana è stata piena di notizie eccezionali. Rivediamo insieme quelle che hanno suscitato più interesse e dibattito. Mi scrivete in tantissimi, ogni settimana. Non riesco a rispondere a tutti, ma vi leggo con piacere, sempre.

La settimana si è aperta con un recente sondaggio che ha fatto emergere una verità sorprendente. A meno a prima vista: gli americani sono d’accordo con la creazione di un gene che modifichi gli embrioni per creare bambini più sani. É un tema “particolare”, ma più la scienza va avanti e più saremo costretti a farci domande come questa.

Gabriele Gattozzi ci ha fatto scoprire che l’Italia è quasi sempre tra gli ultimi in molte classifiche internazionali. Come ad esempio, competitività, trasparenza, corruzione, libertà di stampa, eccetera, eccetera. Ma c’è una classica nella quale siamo al top, si tratta della classifica mondiale dei detentori di riserve auree. Quali sono le possibilità e i pericoli di avere tanto oro? Perchè il cittadino deve vendere la sua collanina per sbarcare il lunario e lo stato no? Leggete qui.

Siamo tornati sul tema della mobilità nelle nostre città. Stiamo andando verso città sempre più tecnologiche, eppure non siamo contenti di come ci si vive. Mancano infrastrutture sicure e connesse per camminare, andare in bicicletta, dobbiamo ridurre la velocità del traffico, riconvertire l’uso del suolo e investire nel trasporto pubblico. Si deve rendere l’ambiente pubblico più accogliente. Questo è il motivo per cui si sta ritornando a parlare di ripensare le città per l’uomo. Le città stanno per diventare Smart, dobbiamo diventarlo anche noi, non credete?

E poi un pezzo del sindaco di Torino Chiara Appendino, che pone una semplice domanda. Come si sta cambiando il lavoro?

Produciamo così tanto cibo da poter sfamare 2 pianeti eppure il numero delle persone che soffrono la fame nel mondo è in crescita, raggiungendo nel 2017, 821 milioni, vale a dire una persona su nove. Numeri pazzeschi. Leggete e diffondete questo report. C’è tanto lavoro da fare, nessuno deve restare indietro.

L’imprenditore AndrewYang è in corsa per diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti. Per prevenire la disoccupazione diffusa vuole proporre stipendi mensili di 1.000 dollari per tutti i cittadini di età compresa tra 18 e 64 anni, senza vincoli. Il RedditoUniversale è l’unica soluzione verso il futuro cui stiamo andando incontro.

Aerei elettrici. Ci pensate? Sembra impossibile eppure la Norvegia punta a rendere i suoi voli a corto raggio elettrici al 100% entro il 2040. Diventerebbe così il primo paese al mondo a passare ai viaggi aerei elettrici.

Spesso parliamo di riciclo, di riuso e di riutilizzare ciò che abbiamo. Ogni italiano produce circa 1,3 Kg di rifiuti al giorno, che non accennano a diminuire. Occorre non solo riciclare e riutilizzare, ma soprattutto ridurre. Ecco come fare! Leggete e diffondete. Ne va il futuro dei nostri figli.

Stanno nascendo nuove città, fatte di strutture verdi, rosse e gialle. Cosa significa? Leggete qui perché è ora di riprenderci le nostre città!

Adolfo Maria Pérez Esquivel è un pacifista argentino, vincitore del premio Nobel per la Pace nel 1980, per le denunce contro gli abusi della dittatura militare argentina negli anni ’70. Ha incontrato in carcere Luiz Inácio Lula da Silva, ex presidente del Brasile, simbolo di coraggio e onestà, arrestato senza che siano state trovate prove delle accuse a lui mosse. Ha inviato al governo italiano il suo appello, eccolo.

Le guerre in Africa hanno causato la morte di 5 milioni di bambini sotto i 5 anni dal 1995 al 2015 e 3 milioni sotto l’anno di età. A sostenerlo è uno studio appena pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet. Ecco i dati allarmanti. Dati che potrebbero segnare il più grande sterminio mai fatto.

Ho concluso questa settimana con un video in cui mi sono imbattuto. Sulla pena di morte: premo start, pensando ad un qualche reportage, ma quello che mi trovo davanti è tutt’altro. Eccolo. NON GUARDATELO SE SIETE IMPRESSIONABILI.

 

Vi auguro una buona domenica,

B.