Condividi

di Beppe Grillo – La settimana che è passata ha visto l’arrivo del 2019. Il nuovo anno si preanuncia pieno di novità e con grandi aspettative.

Siamo subito partiti quindi con una bella notizia: dall’8 dicembre Rue de Paradis è diventata la prima strada ufficialmente “a zero rifiuti” della Francia. Leggete cosa sta succedendo a Parigi.

Ci sono rifiuti anche sulla cima più alta del Mondo. Incredibile ma l’essere umano lascia le sue tracce anche sull’Everest.

Poi abbiamo parlato di privacy e di come Londra abbia sperimentato per due giorni un nuovo sistema di riconoscimento facciale in diversi quartieri della città.

E’ fastidioso sentire la frase: “sono come le bestie… ma che dico, con tutto il rispetto per le bestie, sono peggio!”. Un disagio particolare, quello che si prova quando un luogo comune viene espresso con rabbia mista a quella sensazione di essere migliori degli altri…dal topo al resto dell’umanità. Ecco la mia.

Il Canada ogni anno, ogni persona, butta circa 396 Kg di cibo, che equivalgono a più di 23 miliardi di dollari in prodotti persi. Ecco le migliori iniziative che alcuni cittadini hanno messo in atto per contrastare lo spreco del cibo nel paese al mondo che ne getta di più.

Poi abbiamo parlato di un bracciale che promette di regolare la temperatura corporea. Ecco un’invenzione sostenibile, tutta italiana. Leggete come funziona!

E poi un interessante pezzo di Valentina Petricciuolo. Il lavoro è diventato una delle maggiori fonti di stress perché è alienante, spesso inutile e demotivante. Come uscirne? Leggete qui.

Il 14 gennaio sarò ospite all’Oxford Union. Dopo Einstein, Stephen Hawking e le menti più eccellenti del pianeta…

L’Italia ha una risorsa ancora da sfruttare. Una risorsa pazzesca! É il mare e l’enorme quantità di energia delle correnti marine. Leggete qui e condividete!

Ho concluso questa settimana con un mio pezzo sul luddismo. Dopo avere letto una notizia che arriva dagli stati uniti ho scritto questa mia riflessione.

Come sempre buona domenica e buon inizio di settimana.

L’Elevato