Condividi

di Beppe Grillo – Eccoci arrivati alla fine della 73esima settimana. Il mondo è in piena evoluzione, e il Blog ha cercato di raccontarvelo dandovi le ultime novità.

Abbiamo iniziato occupandoci della grave necessità di energia nel mondo. Cresce continuamente la domanda di energia, ma aumentano anche i livelli di CO2 nell’atmosfera, continua la deforestazione e l’uso di combustibili fossili. L’unica soluzione è riuscire a generare fonti di energia che non generano CO2. É possibile? Leggete qui.

Siamo poi tornati a parlare di impronta umana, il 29 Luglio, data in cui si registrava l’overshoot day di questo anno. Cioè il giorno in cui l’uomo ha consumato tutte le risorse che la Terra può ripristinare in un anno. L’anno scorso avevamo dato la notizia il 1 Agosto. Questo vuol dire che ogni anno i tempi si accorciano. Cosa fare? Leggete qui.

Siamo in un momento in cui tutto sembra fermo. Siamo consapevoli che così non possiamo andare avanti, sappiamo anche cosa stiamo sbagliando, eppure non riusciamo a destarci. Ci vorrebbe una nuova storia politica per cambiare tutto di nuovo. Leggete e condividete al massimo!

A Torino in Via Palma 7 la Società generale di mutuo soccorso degli operai il 4 ottobre 1854 aprì uno spaccio alimentare, chiamandolo Magazzino di previdenza. I prodotti erano venduti agli associati al “primitivo costo”, cioè ad importi convenienti e leggermente superiori a quelli di acquisto, con un guadagno che serviva solo a coprire le spese gestionali. Questa era la coop, poi qualcosa è cambiato.

Potremmo essere davanti ad una grande conquista: la scoperta della genesi dell’Alzheimer. Infatti impressionanti nuove ricerche hanno scoperto il primo momento di un processo neurodegenerativo che si pensa porti alla demenza. Leggete qui!

Abbiamo toccato il tema deforestazione, non lo facciamo spesso e quando succede siamo cauti. I dati e le notizie si rincorrono. Ma la Foresta del Gran Chaco, la seconda dopo l’Amazzonia, subisce regolarmente una massiccia deforestazione per la produzione della nostra carne. Ecco i dati scioccanti di Greenpeace.

Poi siamo tornati a parlare di grafene, il “materiale prodigioso” composto da atomi di carbonio, che si è dimostrato il materiale artificiale più forte del mondo. Ora, gli scienziati lo hanno utilizzato per creare un nuovo tipo di calcestruzzo molto più forte, resistente all’acqua ed ecologico rispetto a quello cui siamo abituati.

E a proposito di infrastrutture, un team di ricercatori ha ideato un sistema di rilevamento satellitare che rileva i micro cedimenti delle strutture prima del possibile crollo. Per dimostrare le prestazioni del sistema, il team ha esaminato 15 anni di immagini satellitari del Ponte Morandi a Genova. Ecco cosa è venuto fuori.

Abbiamo concluso la settimana con un video pazzesco. La dimostrazione di come la stampa 3D ha cambiato il mondo delle protesi. Guardate il video!

Come sempre buona domenica dall’Elevato!