Condividi

di Beppe Grillo – Ed eccoci arrivati alla 94esima settimana del Blog, la prima di questo 2020, iniziato per me con una bella sorpresa. Ho ricevuto la Laurea Honoris Causa in Antropologia. Leggete qui!

Molte le notizie di questi ultimi sette giorni. Siamo partiti da alcuni progetti urbani che sfidano i cambiamenti climatici. Ecco di cosa si tratta.

E poi gli ultimi dati di report sul rapporto uomo-robot in ambito lavorativo. Vi fidereste più di un Robot o del vostro capo? Ecco le risposte.

Sempre nella sfera del lavoro è la notizia che è arrivata dalla svizzera e che coinvolge i funzionari federali. Sono stati autorizzati a lavorare sul tragitto casa-ufficio, e il tempo trascorso conta come orario di lavoro. Leggete qui.

Non potevano poi mancare i miei auguri per l’anno nuovo. Ecco il mio video per augurarvi buon anno. Sarà un anno all’insegna dell’ottimismo. Basta aver paura!

In questo interessante articolo viene presentata una nuova economia, che crediamo di non vedere ma è molto più presente di quello che possiamo immaginare: l’economia della sorveglianza.

Ho voluto condividere con voi un interessante pezzo di Nicola Sturgeon, la prima donna a ricoprire la carica di Primo Ministro scozzese, è un’importante voce progressista e femminista nella governance del Regno Unito. L’obiettivo delle politiche economiche dovrebbe essere il benessere collettivo: quanto felice e in salute è una popolazione, non solamente quanto è benestante. Non credete?

Nella rubrica Salute una notizia che potrebbe portare una speranza per chi ha perso l’udito. Ecco l’ultima scoperta di un team di ricerca.

Come ogni settimana ahimè non mancano le notizie sui disastri ambientali e possibili soluzioni. Le materie plastiche intasano le discariche, le strade della città e le riserve naturali. La plastica è ovunque, dall’Artico fino alle profondità delle fosse delle Marianne. La quantità di plastica che fluisce negli oceani è all’incirca l’equivalente di un intero camion della spazzatura ogni minuto, secondo un rapporto del 2016 del World Economic Forum. E anche quando facciamo l’enorme sforzo di ripulire porzioni di mare o intere spiagge, la sfida rimane: cosa farne? Ecco alcune soluzioni.

E poi un pezzo sul divario digitale. Nel mondo esistono numerose disparità. Anche alcune cose che diamo per scontate potrebbero mancare in altre nazioni. Parliamo dell’acqua, delle fognature, di un ospedale o, come in questo caso, dell’accesso allo strumento che quasi tutti noi portiamo sempre con noi: il cellulare.

Come sempre vi auguro una felice domenica.

Dottor Elevato

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina