Condividi

L’Italia deve diventare una comunità, nessuno deve essere lasciato indietro

“Siamo messi male. Mi vergogno dell’amministrazione locale e nazionale. Negli ultimi 10 giorni ho documentato: la storia di un ragazzo con arti amputati, costretto a chiedere l’elemosina all’ipercoop e a dormire in una casa abbandonata senza luce e acqua; la storia di una coppia che dorme sotto un ponte da 4 anni e mezzo; la storia di Pino, un signore con problemi di salure che dorme da 2 mesi in tenda a pane e pomodoro. La cosa incredibile è che gli italiani sono buoni. Lo dimostra il fatto che molte di queste persone sopravvivono grazie al buon cuore degli italiani. Questo cosa significa? Significa che i politici non rappresentano gli italiani.” Davide