Condividi
La Valle di Susa e’ bloccata
(04:00)

Intervento di Alberto Perino, leader Movimento NO TAV

La Valle sta resistendo come sta resistendo tutto il resto dell’Italia, quello che è successo ieri è una cosa estremamente grave, voglio ricordare a tutti che le cose che sono successe sono state fatte nella più assoluta illegalità com’è stato scritto nel comunicato stampa del legal team dei No Tav e voglio ricordare che le forze di Polizia hanno occupato militarmente un’area sulla quale non avevano nessun diritto di andare perché erano aree private.
Siamo arrivati veramente alla collettivizzazione dei terreni privati, siamo arrivati all’appropriazione indebita di aree private, questo è un fatto estremamente grave e poi dicono che noi siamo i comunisti. La Valle si è fermata, la Valle è bloccata, da ieri mattina l’autostrada, la Statale 25 è bloccata e non passa più nessuna merce né altro, è aperta la Statale 24 per le autovetture, ieri sera siamo andati anche a bloccare l’autostrada a Salbentrand per creare problemi al cambio dei poliziotti, poi alle 2,30 di questa mattina sono arrivati un numero impressionante di Polizia, Carabinieri, sui due lati dell’autostrada, ci hanno presi in mezzo, siccome non eravamo tantissimi, eravamo forse un centinaio di persone, abbiamo alzato i tacchi anche perché la temperatura erano a -2°C e loro sono arrivati subito con gli idranti e con i lacrimogeni e questa è una cosa estremamente pesante, dopodichè dopo circa una mezz’oretta abbiamo tolto il disturbo e ce ne siamo andati, quindi siamo riusciti a fare comunque anche lì una buona manifestazione, era bloccata la Statale 25 a Salbentrand e era bloccata anche ovviamente l’autostrada.
Poi i blocchi sono continuati tutta la notte, questa mattina hanno continuato e verso le 11 sono arrivate due colonne a Chianocco sull’autostrada, una dalla parte alta di Susa, l’altra dalla parte bassa di Torino e ci hanno costretti a ritirarci dall’autostrada, però è stato fatto semplicemente un cambio, sull’autostrada c’erano le forze del disordine e allora per noi è andata anche bene, ci siamo messi lì con le mani alzate seduti per terra, loro hanno ripristinato l’autostrada, dopodichè se ne sono andati e noi siamo tornati a occupare l’autostrada, quindi la situazione è immutata, la Valle di Susa è completamente bloccata! L’Italia sta mobilitandosi, ieri in oltre 60 città ci sono state delle grandi manifestazioni, siamo tutti No Tav, tutta l’Italia è No Tav per dire no a questo Governo, per dire no all’esproprio della democrazia, per dire no ai soprusi polizieschi, forza Luca siamo tutti con te!