Condividi

“Alla Camera Mirella Liuzzi ha presentato un emendamento per sopprimere la web tax.
Nel corso del suo intervento ha citato Matteo Renzi: “Il problema della webtax va posto nei luoghi centrali che sono quelli europei e non in violazione delle norme dei trattati europei e dei trattati di reciprocità fiscale. Questo perché diamo l’impressione di essere un paese che rifiuta l’innovazione”
Gli uffici della Camera avevano già evidenziato l’incompatibilità con la normativa comunitaria in materia di libertà di circolazione di beni e servizi della web tax. In pratica è solo una presa di tempo prima che l’UE bocci definitivamente questa norma voluta da Francesco Boccia, sperando che l’italia prima non vada in infrazione, cosa che comporterebbe un esborso da parte dei cittadini italiani. L’emendamento è stato respinto dal Pd, con isolati deputati del partito renziano che hanno votato sì.”
M5S Camera